Cascate di ghiaccio Champorcher

Tags: , , ,

Splendida vallata isolata e poco conosciuta per l’arrampicata su cascate di ghiaccio. Peccato… i versanti sono rigati da colate da sogno immerse in straordinari ambienti selvaggi. Qui l’arrampicata su cascate, soprattutto ai locali, ha regalato gioie immense e sicuramente ha ancora molto da offrire, e a chi vorrà curiosare nei suoi meandri più nascosti e sconosciuti, sicuramente riuscirà a regalare gioielli inesplorati di rara bellezza. Abbiamo suddiviso l’intera vallata in due parti per meglio identificare le colate già conosciute. Lasciamo a voi la fantasia di esplorare il resto del suo territorio.

xanax pills without prescription

Champorcher bassa


Accesso: Da Pont Saint Martin seguire la strada statale in direzione di Aosta sino a superare il Forte di Bard. Poco dopo sulla sinistra, ad una rotonda, diparte la regionale che, entrando tra le case di Hone, sale in direzione di Champorcher. Per le cascate seguire le relazioni di accesso a seguire.

1

Granatina scentifica

A.Cambiolo, R.Lale. M.Mottini e R.Vittorangeli 29-01-95

Difficoltà:III/3+

Lunghezza: 110 metri

Quota: 800 metri

Avvicinamento: da Hone risalire la strada regionale per Champorcher che compie alcuni stretti tornanti per poi tagliare il versante sinistro orografico a mezza costa. Proprio quando inizia a salire più dolcemente e prima di raggiungere Pontboset, la stretta goulotte è ben visibile, se formata, sul versante opposto. Reperire una strada sterrata che scende a sinistra verso il torrente. Qui sostare e percorrere la strada a piedi e raggiungere il corso d’acqua. Attraversare e risalire su tracce di sentiero sino a reperire un sentiero che seguito verso destra porta alla base della struttura. Risalire il primo balzo a sinistra su pendii erbosi e raggiungere la conca alla base della goulotte.. 1 ora e 15 minuti

L1: canale con ghiaccio sottile 70° 80° sino nella conca alla base del salto successivo

L2: ancora goulotte di ghiaccio sottile 70° 80° con brevi passaggi a 90°

Discesa: uscire a dx e spostarsi brevemente e iniziare a scendere nel ripido pendio. Possibili due calate su alberi

Interesse: 3

2

Ru du Tor

A.Cambiolo, M.Mottini e F.Sacchi 12-02-97

Difficoltà: VI/5

Lunghezza: 180 metri

Quota: 850 metri

Avvicinamento: proseguire sulla strada per Champorcher e raggiungere il paese di Pontboset.Non entrare in paese alla prima indicazione ma proseguire brevemente sino a reperire la deviazione a sinistra per Frontière. Seguire questa indicazione e raggiungere la piccola frazione dove ha termine la strada asfaltata. Parcheggiare e a piedi seguire il sentiero 2 dei 6 ponti. Dopo poco un ponte in legno supera il torrente Brenve e prosegue a mezza costa. Superare alcuni tornanti e portarsi ai piedi del canale dove è posta la colata.. 1 ora

L1: largo muro di formazione a cavolfiori 60° 70° con brevi risalti a 90°

L2: facile canale a 60° 70°

L3: facile canale di ghiaccio più compatto 60° 70° poi brevemente 80°

L4: muretto 70° 80° con breve passaggio a 90°

L5: colonna spesso molto delicata 90° breve ripiano e muretto finale 70° 80°

Discesa: uscire a sinistra e nel bosco ritornare al sentiero di accesso

Interesse: 4

2a

Zero 70

A.Jaccod e PRiccaldone gennaio 91

Difficoltà: II/3

Lunghezza: 140 metri

Quota: 950 metri

Avvicinamento: proseguire sulla regionale per Champorcher e raggiungere la frazione Trambessere e poco dopo il primo tornante a destra. Poco prima sostare, da qui la cascata è ben visibile. Dalle case un sentiero porta al torrente e lo attraversa con un ponte, seguire a destra e raggiungere la base della colata. 20 minuti

L1: muro e rigonfiamenti i 70° 80 con breve 90°

L2: muro 60° 70°

L3: brevemente 80° poi 70° 60°

L4: facile canale 50° sino al termine

Discesa: uscire a sinistra e reperire un sentiero che facilmente riporta alla base

Interesse: 4

2b

Drapeaux d’enfer

?

Difficoltà: II

Lunghezza: 14

Quota: 9

Avvicinamento: come per la cascata precedente in quanto questa soluzione è quella di sinistra.

L1: m

L2: m

L3: br

L4: f

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

3

Frutti di bosco

A.Jaccod e P.Riccaldone gennaio 91

Difficoltà: II/3

Lunghezza: 140 metri

Quota: 950 metri

Avvicinamento: proseguire sulla regionale per Champorcher e raggiungere la frazione Trambessere e poco dopo il primo tornante a destra. Poco prima sostare, da qui la cascata è ben visibile. Dalle case un sentiero porta al torrente e lo attraversa con un ponte, seguire a destra e raggiungere la base della colata. 20 minuti

L1: muro e rigonfiamenti i 70° 80 con breve 90°

L2: muro 60° 70°

L3: brevemente 80° poi 70° 60°

L4: facile canale 50° sino al termine

Discesa: uscire a sinistra e reperire un sentiero che facilmente riporta alla base

Interesse: 2

4

Sidro siderale

A.Cambiolo, M.Mottini e R.Vittorangeli 06-01-97

Difficoltà III/4+

Lunghezza: 100 metri

Quota: 1150 metri

Avvicinamento: proseguire sulla regionale e raggiunger il bivio a sinistra per la frazione Frassiney. Poco dopo il bivio sostare l’auto, da qui la colata se formata è ben visibile. Attraversare il torrente e puntare al canale che scende dalla colata. 1 ora e 15 minuti

L1: sequenza di candele e muretti 85° 90°.

L2: pendio più facile 70° 80°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 4

5

Magico Idromele

A.Cambiolo e P.Sartore  06-02-84

Difficoltà:  III/3+

Lunghezza:  150 metri

Quota:  1200 metri

Avvicinamento: proseguire sulla regionale per Champorcher e compier due larghi tornanti, proseguire e raggiungere i due successivi. Appena superato il secondo verso destra, reperire a destra una strada che sale alla frazione Buissoney. Seguirla e raggiungere il ponte che attraversa il ruscello che scende dalla casca incassata in un profondo canale. Sostare l’auto e risalire il pendio in direzione della base.. 30 minuti

L1: sequenza di facili muri 70° 80° sino ad una conca

L2: muro 70° 80° spesso di ghiaccio sottile e raggiungere la conca

L3: bel muro 70° 80° brevi 90° che chiude strettissimo.

L4: più facile molto stretto 60° 70°

Discesa: sulla cascata in corda doppia (non attrezzata)

Interesse:  4

6

La dame dans la roche

A.Cambiolo e R.Vittorangeli 23-01-94

Difficoltà:  II/3

Lunghezza: 90 metri

Quota: 1250 metri

Avvicinamento: proseguire ancora sulla regionale e reperire il bivio a sinistra, poco prima di Champorcher, che scende alla frazione Otre l’ève. Nei pressi della chiesetta parcheggiare e passare in mezzo alle case per imboccare un sentiero che, ritornando verso valle, con percorso pianeggiante sul versante destro orografico porta alla base della cascata. . 30 minuti

L1: rigonfiamenti e muri 70° 80°

L2: bel muro nel diedro 85° poi passaggio stretto 80°

L3: facile canalino sino al termine 50°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse:  4

Champorcher alta


7

Il giardino dei fiori di ghiaccio

M.Bernardi, E.Marchiaro e G.P.Rambaudi 1986 e 1987

Difficoltà:  II/3+

Lunghezza: 150 metri

Quota: 1350 metri

Avvicinamento: dalla frazione di Outre l’ève, seguire la mulatiera strada che sale nel vallone della Legna. Il tracciato s’inoltra nel bosco e dopo poco raggiunge l’alpeggio Porte.Continuare sino a reperire l’incrocio con  il sentiero 4A che scende al torrente sulla destra con direzione per l’alpe Trome-lago Cornuto. Seguirlo brevemente sino a raggiungere il canale alla base della cascata.  1 ora

L1: facili risalti nel canale 60°

L2 : ancora canale più stretto 60° 70° sino all’anfiteatro

L3: diverse possibilità da 70° a 90°

L4: breve rigonfiamento 70°

Discesa: uscire a sinistra dalla cascata e scendere nel bosco sino ad intersecare il sentiero di accesso.

Interesse: 3

8

La storia infinita

A. Cambiolo, R.Lale e T.Sergi 07-02-93

Difficoltà: II/3+

Lunghezza: 120 metri

Quota: 1500 metri

Avvicinamento: come la precedente sino al ponte che attraversa il torrente. Da qui salire brevemente e poco dopo salire a destra su tracce in prossimità di una staccionata. Traversare i pascoli in direzione di un alpeggio diroccato e in leggera salita, puntare alla stretta gola dove ha inizio la salita. 1 ora e 30 minuti

L1: stretto canalino 60° 70° con breve risalto a 90°

L2: rigonfiamenti 60° 70° con brevi rialzi a 80°

L3: corta sezione finale 70° 80°

Discesa: all’uscita volgere a destra e traversare nel bosco dopo di che iniziare a scendere e senza intoppi particolari raggiungere la base della cascata

Interesse: 4

9

Giavin di sinistra

F.Conta e F.Scazzoli 20-03-86

Difficoltà: II/4+

Lunghezza: 60 metri

Quota: 1600 metri

Avvicinamento: dalla base della cascata La storia infinita, proseguire e aggirare lo sperone roccioso e portarsi alla base del canalone successivo dove in alto piombano le due cascate. 1 ora e 45 minuti

L1: muro stalattitico a 85° 90° sino alla cengia

L2: muro finale 75° 85°

Discesa: dall’uscita volgere a sinistra e scendere i facili pendii come per La storia infinita

Interesse: 5

10

Colonnato del Giavin

?

Difficoltà: II/5+

Lunghezza: 60 metri

Quota: 1600 metri

Avvicinamento: come per le cascate precedente in quanto questo spettacolare candelone è la soluzione di destra. 1 ora e 45 minuti

L1: colonnato staccato 95° 90° sino al ripiano

L2: colonna stalattitica 90°

Discesa: come per la cascata precedente

Interesse: 5

10a

Croce Pitet

?

Difficoltà: I/3+

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1500 metri

Avvicinamento: continuare sulla regionale e raggiungere l’abitato di Champorcher. Proseguire verso la frazione Chabodey, dove parte la funivia, sino ad intravedere sulla sinistra la bella candela in questione. Parcheggiare l’auto e puntare facilmente alla sua base. 10 minuti

L1: facili rigonfiamenti60° 70°

L2: colonnato 90° poi facile 70°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

10b

La cascata degli istruttori

?

Difficoltà: I/3+

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1500 metri

Avvicinamento: continuare sulla regionale e raggiungere l’abitato di Champorcher. Proseguire verso la frazione Chabodey, dove parte la funivia, sino ad intravedere sulla sinistra la bella candela in questione. Parcheggiare l’auto e puntare facilmente alla sua base. 10 minuti

L1: facili rigonfiamenti60° 70°

L2: colonnato 90° poi facile 70°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

11

La candelina

?

Difficoltà: I/3+

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1500 metri

Avvicinamento: continuare sulla regionale e raggiungere l’abitato di Champorcher. Proseguire verso la frazione Chabodey, dove parte la funivia, sino ad intravedere sulla sinistra la bella candela in questione. Parcheggiare l’auto e puntare facilmente alla sua base. 10 minuti

L1: facili rigonfiamenti60° 70°

L2: colonnato 90° poi facile 70°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

12

Cascata della gola

?

Difficoltà: I/2+

Lunghezza: 120 metri

Quota: 1600 metri

Avvicinamento: poco più avanti della cascata precedente è visibile il canale che ospita questa colata. 10 minuti

L1: facile canale 60° 70°

L2: rampa 70° 80° con breve rialzo a 90°

L3: canale poi breve uscita a 80° 90°

Discesa: in corda doppia sulla colata

Interesse: 2

13

Il velo della sposa

?

Difficoltà: III/5+

Lunghezza: 120 metri

Quota: 1650 metri

Avvicinamento: raggiungere il parcheggio della funivia da dove, se formata la colata è ben visibile. Salire la carrozzabile che raggiunge la frazione Perruchon. Da qui reperire una traccia che diparte a sinistra e passa in breve sotto alla colata che rimane sempre ben visibile. 1 ora

L1: piedistallo della colonna 80°

L2: colonna stalattitica 95° 90° poi muro 85° 90°

L3: più facile su rigonfiamenti e muretti 65° 75° con brevi tratti a 80°

Discesa: uscire a destra e con tre corde doppie su alberi ritornare alla base

Interesse: 5

14

Cascata di Chardoney

A.Cambiolo e P.Sartore  11-02-84

Difficoltà: III/3

Lunghezza: 110 metri

Quota: 1650 metri

Avvicinamento: come per la cascata precedente ma risalire i pendii verso destra e raggiungere la cascata ben visibile. 45 minuti

L1: muro 70° 80° con breve passaggio a 90°

L2: breve 90° poi più facile 75°

L3: facile pendio

L4: muro finale 60° 70°

Discesa: uscire a sinistra e in corda doppia sulle piante

Interesse: 3

il nuovo "Diamanti di cristallo"

Condivisi su Facebbok