Cascate di ghiaccio Valeille bassa (Val di Cogne)

Tags: ,

La quintessenza dell’arrampicata su cascate di ghiaccio. Qui troverete tutto quello che cercate: facile, difficile, estremamente difficile, corte e cascate lunghissime. Tutte immerse in un ambiente isolato e appartato. ELa Valeille è sicuramente da considerare uno dei santuari, per l’arrampicata su ghiaccio in cascata, più incredibile e unico al mondo.

Accesso: Da Cogne seguire le indicazioni per Lillaz e appena prima di entrare in paese, volgere a destra su una strada che attraversa il torrente principale. Seguirla e raggiungere un ampio parcheggio posto dietro ad un campeggio. Da qui diparte il tracciato pedonale che s’inoltra nella Valeille. In questa prima parte prendiamo in considerazione le cascate posizionate sulla destra e sinistra orografica fino a poco prima del ponte per i casolari di Arolla.

buy ventolin and salbutamol inhalers online

1

Touborg

G.Ghigo ?

Difficoltà: II/5-

Lunghezza: 120 metri

Quota: 1800 metri

Avvicinamento: dal parcheggio al sole risalire il tracciato indicato per le cascate della Valeille. Arrivati al ponte non attraversare ma proseguire sulla riva destra orografica del torrente e raggiungere il muro di briglia e attraversare il torrente. Traversare la pista di fondo e risalire brevemente per raggiungere il sentiero che sale verso il fondovalle. Seguire a sinistra e in breve si è in vista della cascata, risalire il pendio. 30 minuti

L1: largo muro compatto 80° 85° qualche rialzo a 90°

L2: pendio di neve facile

L3: muro 75° 80°

L4: muretto finale 80°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 5

2

Candelabro del coyote

S.Calvi e G.Ghigo 18-01-86

Difficoltà: II/5-

Lunghezza: 150 metri

Quota: 1800 metri

Avvicinamento: come per la precedente continuare brevemente verso monte sul sentiero sino alla seconda cascata. Risalire il pendio e portarsi alla base. 40 minuti

L1: piedistallo 70° 80°

L2: colonna spesso tecnica 90°

L3: colatoio facile

L4: corta colonna 90

Discesa: in doppia lungo la cascata

Interesse: 5

3

Il mistomane

A.Cambiolo, N.Meli e R.Vittorangeli 28-11-99

Difficoltà: III/4

Lunghezza: 110 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: è posta immediatamente a sinistra di candelabro del coyote. 40 minuti

L1: muretto 85° poi si restringe e diventa ghiaccio sottile 80°

L2: stretto couloir 70° 80°

Discesa: in corda doppia sulla sinistra orografica

Interesse: 2

4

Chandelle levure

E.Crudo e G.C.Grassi 04-03-89

Difficoltà II/4+

Lunghezza: 180 metri

Quota: 1770 metri

Avvicinamento: come per le precedenti sino ad intravedere sempre sulla destra la cascata che inizia con una stretta goulotte. 50 minuti

L1: couloir di neve e ghiaccio 60° breve passaggio a 70°

L2: couloir 65° poi canale facile sino alla base del muro

L3: largo muro 70° poi  colonna 85°

L4 L5: canale facile sino al muro finale

L6: muro finale 85° 90°

Discesa: in corda doppia sulla cascata sino alla base del muro che sorregge la prima colonna. Da qui facilmente sui pendii della destra orografica.

Interesse: 5

5

Fenilliaz

?

Difficoltà: I/2

Lunghezza: 300 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: superata la cascata precedente il sentiero perviene alla profonda gola dove sul fondo scorre la cascata in questione. 50 minuti

Descrizione generale: lunga serie di risalti e rigonfiamenti mai difficili 60° 70° con brevi rialzi a 80°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse:  3

6

Voli di Fenilliaz

M.Mottini con amici  ?

Difficoltà:  I/3

Lunghezza:  110 metri

Quota:  2000 metri

Avvicinamento: risalire la cascata Fenilliaz sino a portarsi alla base delle larghe placche che salgono a sinistra. 1 ora

Descrizione generale: sequenza di salti 70° 75° con brevi risalti a 80° su ghiaccio spesso crostoso.

Discesa: con una calata scendere nella cascata Fenilliaz, poi come questa cascata.

Interesse:  1

7

Per un amico

A.Cambiolo, G.Demarchi, F.Sacchi, A.Savin e V.Savin22-01-00

Difficoltà:  II+/4+

Lunghezza: 240 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: appena si entra nella gola di Fenilliaz è visibile a sinistra la cascata che sale incastrata in una serie di diedri.1 ora

L1: facile 60 °65°

L2: muro stalattitico 65° poi muretto 80° rampa 75° poi muretto di ghiaccio sottile e fragile 90°

L3: rampa 70° 80° poi pendio di neve

L4: muro a destra della colonna 85° breve cengia 65° poi 90° brevemente

Discesa: spostarsi a destra per raggiungere il pendio che scende sulla cascata di Fenilliaz. Con una calata in corda doppia entrare nel canale di Fenilliaz e da qui in corda doppia sulla cascata.

Interesse: 3

A

Le Cigare

?

Difficoltà: II/5

Lunghezza: 20 metri

Quota: 2000 metri

Avvicinamento: è la candela posta in alto e a sinistra di Fenilliaz. Raggiungibile o da Per un amico o da Voli di Fenilliaz.

L1: colonna stalattitica 90°

Discesa: dal piano superiore scendere a destra ed andare a collegarsi alle calate della cascata Per un amico.

Interesse:  2

8

Vertigine di porcellana

P.Angela, E.Bonfanti e G.C.Grassi 14-12-85

Difficoltà:  II/3

Lunghezza: 80 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: poco dopo la gola di Fenilliaz è visibile la cascata in infranto roccioso. 1 ora e 15 minuti

L1: muro 70°

L2: muro breve 80° poi 70°

Discesa: in corda doppia lungo sulla cascata

Interesse:  3

9

Henninger

S.Calvi e G.Ghigo 06-01-86

Difficoltà:  II/4

Lunghezza: 60 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: proseguendo sul sentiero si arriva in vista di una larga gola che sulla parete di destra presenta alcune belle colate. Risalire il pendio e raggiungere la prima di destra. 1 ora e 30 minuti

L1: muro 70° poi corto couloir 80°

L2 : candela 85°

Discesa: in corda doppia sulla cascata.

Interesse: 3

10

Trafic

C.Fayard e G.Perroux 12-96

Difficoltà: II/4+

Lunghezza: 60 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: poco più avanti della precedente. 1 ora e 30 minuti

L1: muro muretto 75° poi 90° a seguire più facile 65° 70°

L2: corta candela 90°

Discesa: uscire a destra e traversare verso la cascata Henninger per reperire le calate in corda doppia.

Interesse: 2

11

Gran val

A.Crudo, G.C.Grassi e A.Morittu 02-12-90

Difficoltà: II/3+

Lunghezza: 80 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: dalla cascata precedente risalire il canale portarsi alla base della cascata che chiude in alto la bastionata rocciosa. Gran val è la soluzione più a destra. 1 e 40 minuti

L1: muro 80° poi 90°

L2: rampa a sinistra rigonfiamenti 65° 75°

Discesa: uscire a destra e traversare verso la cascata Henninger per reperire le calate in corda doppia.

Interesse: 4

B

Vello di cinghiale

D.Aime, G.C.Grassi, P.Marchisio e G.Montrucchio 22-12-85

Difficoltà: II/3

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: è la rampa appena a sinistra di Gran val. 1 ora e 40 minuti

L1: rampa muro 70° 80° poi 65° 75°

L2: rampa più facile 65° 75°

Discesa: come per la precedente

Interesse: 2

12

Pagine di gloria

A.Cambiolo e R.Vittorangeli 26-12-94

Difficoltà: III/3

Lunghezza: 100 metri

Quota: 1850 metri

Avvicinamento: in fondo alla gola la colata è posta a sinistra un po’ nascosta. 1 ora e 50 minuti

L1: muro 65° 75°

L2: Muro finale 70° 80° breve rigonfiamento 90°

Discesa: uscire a sinistra e raggiungere alcuni alberi. Da qui in corda doppia si rientra nella gola.

Interesse: 2

13

Cascata Isabella

?

Difficoltà: II/3

Lunghezza: 100 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: superare la gola di Gran val si apre una gola più ampia, poco dopo sulla parete si consolida questa cascata., 1 ora e 50 minuti

L1: muro compatto 65° 75° con breve rialzo 85° poi facile canale.

L2: largo muro 70° 80°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

14

Gianduiotto by nigt

G.Aimi, M.Barbieri, A.Cambiolo, L.Canneva,M.Pandolfi e S.Righetti 01-12-91

Difficoltà: III/2

Lunghezza: 450 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: poco dopo la cascata precedente si apre una prima gola molto stretta. Risalire il pendio e portarsi alla base.  2 ore

L1: muro 70° 75° poi brevemente85° sino al canale. Continuare nel canale lungamente 50° per concludere con un muretto 75° e brevemente 90°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 2

15

Pareri contrastanti

A.Cambiolo e E.Marlier 15-01-89

Difficoltà: III/3+

Lunghezza: 150 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: appena dopo la gola precedente si apre una seconda ma più incassata spaccatura. Nel suo fondo sale stretta la cascata. 2 ore e 10 minuti

L1: goulotte molto stretta 60°

L2: muretto 75° 85°

L3: couloir 70 °breve rialzo 80°

L4: ancora goulotte 70° breve 90°

Discesa: In corda doppia sulla cascata

Interesse: 4

16

La risposta

?

Difficoltà: II/4

Lunghezza: 100 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: poco dopo la stretta cascata precedente sulla solare parete scende evidente la cascata in questione. 2 ora e 10 minuti

L1: muro 75° 80°

L2: Muro 70° 80° breve rimonta a 90°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

17

Sconosciuta

?

Difficoltà: III/3

Lunghezza: 120 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: nascosta in uno stretto canalino poco dopo la precedente. 2 ore e 10 minuti

L1: ?

L2: ?

L3: ?

Discesa: in corda doppia sulla cascata.

Interesse: 2

18

Azavatta

S.Righetti e Aura Azavatta 26-12-92

Difficoltà: III/4+

Lunghezza: 180 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: poco dopo la precedente si riconosce la bella cascata interrotta da una grande cengia

L1: muro 65° 75°

L2: candela 90°

L3: colatoio facile e pendio nevoso sino al muro finale

L4: largo muro compatto 75°80° breve rialzo 90° poi 80° 70°

Discesa: in corda doppia sulla cascata.

Interesse: 5

19

Les piolets disparus

A.Crudo e M.Datrino 02-95

Difficoltà: II/2

Lunghezza: 50 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: continuare nel fondovalle sino a reperire sulla sinistra questa facile cascata che si presenta con una sequenza di rigonfiamenti. 1 ora e 40 minuti

L1: largo muro di facili rigonfiamenti 60° 70° con brevi rialzi a 80°

Interesse: 1

20

Sunrise

F.Chenal e E.Marlier  inverno 04

Difficoltà: II/5+

Lunghezza: ?

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: poco dopo Etoile et soleil se formata si riconosce la bella candela. 1 ora e 30 minuti

L1: cono 75° 80° poi candela 90°

Discesa: ?

Interesse: 1

21

Etoiles et soleil

P.Mantovani e L.Nadali  29-12-91

Difficoltà: III/5+

Lunghezza: 100 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: proseguire sul fondovalle e superare il Cold couloir sino a reperire sempre sulla sinistra la cascata che sale in diagonale spezzata da una cengia nevosa. Risalire il pendio e portarsi alla base. 1 ora e 30

L1: largo muro 75° 80° con rialzi a 90°

L2: facile cengia nevosa che sale a destra

L3: muro stalattitico 80° 90°

Discesa: In corda doppia lungo la cascata.

Interesse: 3

C

Etoiles et soleil attacco diretto

?

Difficoltà: III/3+

Lunghezza: 50 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: come la precedente in quanto questa soluzione, se formata, scende propri al di sotto del muro finale di Etoile et soleil. 1 ora e 30

L1: muro discontinuo 65° 70° con brevi rialzi a 85°

Discesa: In corda doppia lungo la cascata.

Interesse: 1

22

Cold couloir

G.C.Grassi, N.Margaira e M.Rossi  20-12-85

Difficoltà: VI/4+

Lunghezza: 600 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: poco dopo la cascata precedente è molto riconoscibile questo splendido e rettilineo canale. 1 ora e 15 minuti

L1: bel muro lungo 65° 75°  con brevi rialzi 80° 85° sino alla conca alla base della goulotte

L2: goulotte molto stretta in uscita 80° 85° breve 90°

L3 L4 L5: pendio nevoso facile goulotte 60° 65° poi pendio di neve sino alla base del muro dell’anfiteatro

L6: bel muro stalattitico 65° 75° brevemente  85° 90° sino alla biforcazione

L7 L8 L9: più facili rigonfiamenti 60° 70° con brevi 80° intercalati a pendii di neve sino dove il canale inizia a piegare a sinistra a circa 2350 metri.

Discesa: (A piedi) uscire a destra e salire lungo pendii e cenge in direzione del dosso morenico dove è ancora visibili un grande ometto. Da questo punto scendere in diagonale puntando al vallone di Tsesere che si raggiunge attraverso pendii e cenge erbose senza obbligatorio percorso. Una volta nel fondo del valloncello scendere sino a che la strada è sbarrata da un salto di rocce, posizionare una corda doppia e ritornare facilmente nel fondo della Valeille. (percorso lungo e complesso)

È possibile dalla sosta posta in alto del muro dell’anfiteatro scendere in corda doppia sulla cascata (sconsigliato)

Interesse: 5

23

Tchao Felix

P.Allardin, F.Damilano e F.Pallandre  01-01-97

Difficoltà: III/5+ A1

Lunghezza: 300 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: subito dopo la cascata precedente e appena prima del lungo colatoi del Cold couloir. 1 ora e 15 minuti

Descrizione generale: lunga sequenza di muri e colonne verticali 85° 90° interrotte da pendii di neve più facili. La miscellanea del muro finale, 70° 80° e candele a 90°, offre una sezione di maggiore continuità

Discesa: in doppia lungo la cascata

Interesse: 2

24

A la memoir du bouqutin

P.Perona e B.Rubiu 28-12-96

Difficoltà: III/5+

Lunghezza: 100 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: se formata la cascata è individuabile poco a monte della conca glaciale di Stella artice sempre sulla parete di sinistra. 1 ora e 10 minuti

L1: candela molto lavorata 80° 85° poi 90° sino alla cengia nevosa.

L2: ascendere verso sinistra pendio facile.

L3: largo muro compatto 75° 80° con alcuni metri a 90°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

25

Inachevée conception

G.Camus, F.Damilano e N.Martin Jarrand 01-93

Difficoltà III/5+

Lunghezza: 150 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: come per Stella artice in quanto questa è la cascata stalattitica di destra. 1 ora e 10 minuti

L1: successione di due colonne 90°

L2: stalattite 90° poi 70° 80°

L3: zona di cavolfiori 80° poi colonna 90° poi facile 70°

Discesa: uscire a sinistra dallo stretto canale e raggiungere un largo dosso nevoso. Scendere la larga rampa nevosa che accede nel canale di Stella artice proprio alla base dell’ultimo muro. Da qui in corda doppia su questa cascata.

Interesse: 4

26

Stella artice

E.Crudo, G.C.Grassi e S.Rossi 02-89

Difficoltà:III/5

Lunghezza: 180 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: continuare nel fondo valle a salire e superare una conca dove in alto scende una cascata che non raggiunge mai la base terminante con una stretta goulotte (Gelati). Poco dopo si apre un’altra conca dove sono visibili due enormi colate, quella in questione è quella di sinistra. Risalire il pendio e portarsi alla base. 1 ora e 10 minuti

L1: muro stalattitico 70° 80° brevemente 90° sino alla base della colonna

L2: colonna 90°

L3: rigonfiamenti facili 65° poi pendio di neve

L4: muro compatto 70° 80° brevemente 85°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse:  5

27

Riacamo

C.Profit e T.Renault  23-01-93

Difficoltà:  III/5+

Lunghezza:  100 metri

Quota:  1900 metri

Avvicinamento: poco dopo l0enorme candela di Hard ice in the rock, se formata è visibile la larga cascata che termina in parete. 1 ora

L1: largo muro stalattitico 85°

L2: successione di due candele 90° seguite dal muro finale 80°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse:  3

28

Hard ice in the rock

P.Bonzonnet, G.F.Garlon, F.Girodo, G.C.Grassi e N.Margaira  12-12-86

Difficoltà:  IV/4

Lunghezza: 300 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: come per Pattinaggio artistico compresa la doppia per mettere piede nel primo canale. Dal canale in diagonale a destra su una cengia di erba e rocce sino ad una placca liscia che sbarra la strada. Salire un diedrino e scendere in corda la placca. Risalire V°/V°+ in una zona di blocchi di roccia e raggiungere il punto di calata. In corda doppia scendere nel canale sull’orlo dell’enorme strapiombo. 2 ora

(non abbiamo considerato in lunghezze di corda questo tratto di accesso)

L1: muretti e rigonfiamenti 60° 70°

L2: muri e rigonfiamenti 60° 70° 80° brevemente

L3: muro 80° 85° poi 70°

L4: facili rigonfiamenti e muretti 60° 70°

L5: Brevemente 80° 85° poi 60° 70°

L6: facili rigonfiamenti 60° 65°

Discesa: continuare brevemente nel canale e appena possibile uscire a sinistra e raggiungere il bosco. Scendere e portarsi all’uscita di Pattinaggio artistico e come per esso scendere a Lillaz.

Interesse:  5

D

Attacco diretto di hard ice in the rock

G.Bottone, G.Carlotti e P.Dall’Aglio 11-02-01(completamente su ghiaccio)

T.Clarasso e C.Copier 09-02-96 (con 2° metri di A2)

Difficoltà: IV/6

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: continuare oltre il primo candelone e raggiungere la base del muro a cavolfiori su cui poggia l’impressionante colonna. 1 ora

L1: muro spesso con formazione a cavolfiori 75à 85° sino alla base della colonna

L2: colonna staccata dallo strapiombo 90°

Discesa: o raggiungere la cascata Hard ice in the rock e proseguireo in corda doppia sullo strapiombo.

Interesse:  5

29

Pattinaggio artistico

G.C.Grassi e N.Margaira 06-01-86

Difficoltà:  III/3

Lunghezza: 200 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: proprio dalla conca rocciosa dove è posizionata Sospiri Ibernati salire a destra e raggiungere la larga rampa nevosa che sale a destra. Seguirla e raggiungere il vertice che con un salto di rocce si immette nel canale della cascata. Con una corda doppia scendere nel canale alla base della colata. 1 ora e 15 minuti

L1: rigonfiamenti 60° 70° sino al muro

L2: muro 75° poi 90 breve poi più facile 65°

L3: breve muretto 80° poi facile 65°70°

L4: muro 60° 70°

L5: muro spesso stalattitico in cui sono inglobati rami e pianticelle 65° 75°

Discesa: uscire a sinistra nel bosco. Da qui iniziare a scendere sino a reperire un  canale (è quello di E’ tutto relativo) attraversarlo e risalire brevemente sul costolone. Infine scendere sul pendio che passa alla base di Eaux des cristeaux ed infine  a Lillaz.

Interesse:  5

E

Attacco diretto di pattinaggio artistico

A.Cambiolo e R.Vittorangeli 18-01-96

Difficoltà:  III/5+

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: superare la conca rocciosa delle cascate precedenti e portarsi nella verticale del primo lungo colatoio Pattinaggio artistico. Raggiungere la base del poderoso salto strapiombante, se formato. 1 ora

L1: muro a cavolfiori 75° 85°

L2 : colonna lunga e sostenuta 90° poi facile e corto muretto 75°.

Discesa: o raggiungere facilmente l’inizio di Pattinaggio artistico o scendere in corda doppia

Interesse: 5

30

Sospiri ibernati

A. Cambiolo, M.Mottini e R. Vittorangeli 22-12-96

Difficoltà: II/4+

Lunghezza: 120 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: nella medesima conca rocciosa della cascata precedente, a destra si forma, non tutte le annate, la cascata in questione. 50 minuti

L1: muro di ghiaccio colato e fine 80° 85°

L2: muretto 90° poi a destra pendio facile sino alla base del salto.

L3: muro 90° poi goulotte 65° 75°

L4: corto muretto stalattitico 90° poi couloir facile 65°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 4

31

Negative feeling

R.Clothier e B.Lilienthal 12-96

Difficoltà: II/4

Lunghezza: 70 metri

Quota: 1900 metri

Avvicinamento: poco dopo E’ tutto relativo, si apre la conca dove sulla parete rocciosa da sinistra si forma la colata in questione. 50 minuti

L1: ?

L2: ?

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 1

32

E’ tutto relativo

L.Borghesi, A.Cambiolo, G.Carlotti, .artore e S.Scalet 30-12-90

Difficoltà: II/4

Lunghezza: 200 metri

Quota: 1950 metri

Avvicinamento: poco dopo la rampa nevosa si apre la gola che ospita la cascata in questione. 45 minuti

L1: muro 70°

L2: facile canale nevoso

L3: muro 75° 80° di sostegno della candela 90°

L4: facile canalino 65°

Discesa: salire nel canale sino a quando si riesce a uscire e sinistra. Raggiungere il dosso e iniziare a scendere nella rampa nevosa che alla base della cascata Eaux des cristeaux.

(in corda doppia sulla cascata sconsigliata)

Interesse: 5

F

Cristal Giusy

M.Miceli, M,Pandolfi e C.Vetrugno 10-12-91

Difficoltà: III/3

Lunghezza: 60 metri

Quota: 2000 metri

Avvicinamento: come per la precedente in quanto questa è la soluzione posta sull’estrema destra del largo muro glaciale. 1 ora

L1: muro 70° 80° poi 60°

L2: muro stalattitico 90° poi 70° 75°

Discesa: corda doppia sino alla base della candela. Poi traversare verso destra e reperire il pendio nevoso che riporta alla base.

Interesse: 1

33

Eaux des cristeaux

A.Cambiolo, P.Chiriotti, R.Invernizzi, S.Righetti e S.Ruzza 14-12-92

Difficoltà: III/4

Lunghezza: 100 metri

Quota: 2000 metri

Avvicinamento: poco dopo La stalattite di cristallo si nota una rampa nevosa che sale verso destra. Risalire il pendio e raggiungere il muro della cascata che scende dalle rocce di destra. 1 ora

L1: muro di ghiaccio fine 75° 80°

L2: muro sempre effimero 90° poi 75° 85°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 3

34

Stalattite di cristallo

A.Griffi e P.Mantovani 01-01-93

Difficoltà: II/4+

Lunghezza: 40 metri

Quota: 2000 metri

Avvicinamento: dal parcheggio del Sole salire il tracciato che conduce nella Valeille. Proprio all’inizio della grande bastionata rocciosa scende la colonna in questione. 45 minuti

L1: muro 80° che sostiene la colonna 90°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 4

G

Ghiacciatori del sud

?

?

?

Quota: 2100 metri

Avvicinamento: per raggiungere questa soluzione risalire Stalattite di cristallo.

L1: ?

Discesa: ?

Interesse: 1

35

La spada nella roccia

(si è consolidata solamente nel inverno 96-97)

P.Perona, R.Perrone e B.Rubiu 02-01-97

Difficoltà: III/5

Lunghezza: 110 metri

Quota: 2100 metri

Avvicinamento: per raggiungere questa soluzione risalire Stalattite di cristallo.

L1: muro cariato 75° 85°

L2: muro 70° 80°

L3: muro 85° 80° poi candela inale 90°

Discesa: in corda doppia sulla cascata

Interesse: 5

il nuovo "Diamanti di cristallo"

Condivisi su Facebbok