Cercatori di cristalli “Cristalliers”

Nelle montagne sono nascosti, all’interno delle rocce, scrigni che nascondono gioielli costruiti da madre natura. Sono passati milioni di anni da allora, ma ancora oggi chi li cerca crede ancora a meravigliosi tesori. L’uomo li cerca da sempre.
Alcuni si sono spinti negli angoli più remoti della terra per trovarli. Si sono anche rovinati per raggiungere lo scopo, alle volte hanno avuto molta fortuna... altre no.

Per tornare alle grandi montagne delle Alpi fu Jacques  Balmat a far nascere l’alpinismo. Era l’anno 1786 e lui era un cercatore di cristalli “cristallier”. L’8 agosto raggiunse la cima del Monte Bianco con Paccard. Quel giorno nacque anche la figura della guida alpina.

Cercatori di cristalli… del passato e del presente, voglia di scoprire, sfida con se stessi, vivere nella natura selvaggia alla scoperta dello scrigno più bello, più ricco. Gli scrigni oggi li chiamiamo con nomi più scientifici: Geodi o litoclasi, ma la passione è sempre la stessa.

Difficilmente si seguono le classiche vie conosciute, anzi… è proprio lì che non si deve andare. Si seguono percorsi alle volte molto pericolosi: canaloni, versanti molto sconquassati spesso a ridosso di seracchi di ghiaccio, oppure ripidi pendii erbosi dove l'amica corda garantisce un margine di sicurezza. Sono gli ambienti dove potrebbe essere ancora possibile trovare le nostre gioie.

Il cercatore di cristalli segue il suo istinto e il suo fiuto. Deve seguire il suo istinto, anche se il più delle volte non lo porta a nulla o a molto poco. Lui crede nel “domani sarà molto meglio”.

Cercatori di cristalli alta montagna

E’ difficile stabilire la diversità tra alta e media montagna, ma una cosa è certa, ci sono luoghi di ricerca dove esistono difficoltà ambientali che obbligano a una conoscenza del terreno alpino e osservando la foto sopra, se ne capisce la netta divisione. Canali che convogliano in continuazione detriti verso le morene, versanti molto esposti [...]

Leggi tutto

Cercatori di cristalli media montagna

Benissimo, una volta stabilita l’alta montagna, si riesce a capire la porzione media delle montagne. Potremmo considerare quella fascia che dalla base dei ghiacciai, scende sino a lambire la zona boschiva. Non per questo, si tratta di luoghi da sottovalutare. Anche qui minacciano ripidi pendii e pericolose pietraie che rendono alquanto difficile il percorso. E’ [...]

Leggi tutto

Cercatori di cristalli bassa montagna

Abbiamo suddiviso in tre zone distinte, l’ambiente alpino. Dall’inizio della fascia boschiva sino nei fondovalle, visitiamo la fascia della bassa montagna. Questa particolare settore dei versanti è molto, molto complesso. Qui il cercatore di cristalli deve obbligatoriamente credere nella propria esperienza. Questa è la zona dove sono localizzate la maggior parte delle miniere. Questa è [...]

Leggi tutto

Cercatori di cristalli

Chi è un cercatore di cristalli? Chi è un cristallier? Qual è lo spirito che lo spinge… voglia di vivere avventure? Voglia di trovare il tesoro di Alì Babà, voglia di riempire le vetrine di casa mettendo a dura prova la soletta? Niente di tutto questo, assolutamente niente: il cercatore di cristalli è quel individuo [...]

Leggi tutto

Fessura a calciti e quarzi

Verso la fine dell’estate in una splendida giornata, una di quelle rare che l’anno 2014 ha offerto, con l’amico Igor mi trovavo a fare un giro di ricerca in un ghiacciaio, della catena del Monte Bianco, che da un po’ di anni non frequentavo più. Camminando e arrampicandoci sui ripidi versanti liberi dal ghiacciaio che [...]

Leggi tutto

Le Stilbiti della Conca di Chevrère

Molto spesso, mi ritrovo a ripercorrere senza una meta specifica, una zona o un punto particolare che ben conosco. Magari in quel tal punto, anni fa ho avuto e vissuto meravigliose emozioni. Le tracce dei vecchi lavori sono, ad un occhio attento, ancora riconoscibili. I miei pensieri si spostano esattamente a focalizzare quei passati momenti. [...]

Leggi tutto

Scoleciti e cabasiti a Champdepraz

Succede sempre per caso… Stai rientrando verso sera, le prime luci di oscurità della sera invernale, accompagnano il cammino lungo la traccia di sentiero che ben conosci e che mai, però, vorresti sottovalutare. Stretta… alle volte scompare… terreno un po’ ripido… ormai sono anni che passi qui. Come sempre guardi dove posi i piedi, ma [...]

Leggi tutto